Crea sito

Il Bambino Con Il Pigiama A Righe

se non sai cosa leggere, prova Il bambino con il pigiama a righe

John Boyne
Il bambino con il pigiama a righe
The boy in the striped pyjamas
EDIZIONE: Mondolibri (su licenza RCS Libri) – 2006
PRIMA EDIZIONE: David Fickling Books – 2006
PAGINE: 96

Dalla quarta di copertina

Caro lettore,
sebbene di solito ci riserviamo questo spazio per raccontarti una trama o descriverti dei personaggi, per una volta ci prenderemo la libertà di non farlo.
Non solo perché il libro che hai fra le mani è molto difficile da definire, ma anche perché siamo convinti che qualunque nostra parola ti priverebbe del sapore della scoperta.
Se comincerai a leggere questo libro, infatti, farai un viaggio. Un viaggio con un bambino di nove anni che si chiama Bruno. (Ma questo non è un libro per bambini di nove anni).
E presto o tardi arriverai con lui in un luogo circondato da un recinto.
Di luoghi così al mondo ne esistono molti, ma speriamo che tu non ne conosca mai uno.”

Trama del libro

Berlino, 1942. Il piccolo Bruno, di ritorno da scuola, trova un giorno ad accoglierlo un’inaspettata notizia: il papà ha ricevuto una promozione, e presto lui e il resto della famiglia dovranno trasferirsi molto, molto lontano. La nuova casa si rivela un luogo desolato, dove non c’è niente da fare, e nessuno con cui giocare. Solo un’alta recinzione, lunga fin dove lo sguardo si spinge, a separare Bruno dalle strane persone che lui intravede in lontananza. Ma è proprio esplorando questo confine che Bruno incontra il bambino con il pigiama a righe, un ragazzino più o meno della sua età, la cui vita è però molto diversa dalla sua.

Il padre di Bruno è il comandante di un campo di sterminio. Non sarà dunque difficile comprendere che cosa sia questo recinto di rete metallica, oltre il quale si vede una costruzione in mattoni rossi sormontata da un altissimo camino. Ma sarà amaro e doloroso, com’è doloroso e necessario accompagnare Bruno fino a quel recinto, fino alla sua amicizia con Shmuel, bambino polacco, che sta dall’altro lato della rete, nel recinto, prigioniero. John Boyne ci consegna una storia che dimostra meglio di qualsiasi spiegazione teorica come in una guerra tutti sono vittime, e tra loro quelli a cui viene sempre negata la parola sono proprio i bambini.

Siti per comprare il libro

prezzo amazonprezzo libreria universitariaprezzo ebaypassione per i libriprezzo libraccioprezzo ibsprezzo feltrinelliprezzo mondadori

Elenco libri letti sulla guerra

ajax-loader