Crea sito

Il Sentiero Dei Nidi Di Ragno

il primo libro di Italo Calvino

Italo Calvino

Il sentiero dei nidi di ragno

EDIZIONE: Mondadori – 1993

COLLANA: Oscar Opere di italo calvino

Prima Edizione: Einaudi – 1947
Pagine: 159

 

Inventai una storia che restasse in margine alla guerra partigiana, ai suoi eroismi e sacrifici, ma nello stesso tempo ne rendesse il colore, l’aspro sapore, il ritmo…” – Italo Calvino

Pin, un apprendista ciabattino orfano in una città della costa ligure, vive con sua sorella, una prostituta. Dopo aver rubato una pistola a un marinaio nazista, Pin cerca una sua propria identità all’interno di un gruppo partigiano. Per tutto il tempo, le persone che incontra si prendono gioco di lui senza che lui lo sappia. Il titolo si riferisce al nascondiglio segreto di Pin, le direzioni che confida come premio agli adulti che conquistano la sua fiducia.

Il sentiero dei nidi di ragno, pubblicato per la prima volta nel 1947, è il primo romanzo di Italo Calvino e attinge pesantemente alle sue esperienze nella guerra. Come in tutti i suoi libri, governa una perfetta combinazione tra giocosità innocente e la complessa profondità del pensiero. La storia è raccontata attraverso gli occhi di Pin, un ragazzo appena adolescente, per il quale la decisione di combattere con i partigiani o con le camicie nere non è molto lontana da una scelta tra una banda di strada o l’altra. È una creazione geniale; un monello che capisce molto bene cosa sta succedendo quando sua sorella maggiore lascia i soldati tedeschi nella sua camera da letto, ma anche un ragazzo che, quasi contro la sua volontà, è aggrappato alla sua innocenza e ingenuità. Il racconto gira intorno a una pistola che Pin ha rubato da uno dei clienti tedeschi di sua sorella, e sepolto nel luogo in cui i ragni costruiscono il loro nidi.

I dialoghi, scritti con un linguaggio quotidiano spesso scurrile, si alternano a descrizioni minuziose dell’animo dei personaggi principali e dei luoghi dove si svolgono le azioni di guerra. Il narratore del libro è esterno e il racconto è narrato in terza persona. Calvino sceglie di raccontare e descrivere i fatti e le paure di una guerra visti dal “basso”, da chi non può nulla nei conflitti eppure è costretto a farvi parte: l’ottica è quella di un bambino. Dietro lo sguardo un po’ spaesato di Pin c’è la vicenda biografica di Italo Calvino che, giovane universitario di estrazione borghese, lascia gli studi ed entra nella Resistenza, in clandestinità vive a contatto di operai, gente semplice, condividendo la vita partigiana ma facendo parte inesorabilmente di un altro mondo.

 

Puoi trovare questa e altre edizioni del libro anche su:

prezzo mondadoriprezzo feltrinelliprezzo libraccioprezzo ibsprezzo amazonprezzo libreria universitariaprezzo ebay
da €9.35 (-15%)da €5.62 (-25%)da €9.85da €9.35 (-15%)da €7.00da €9.75 (-1%)da €3.00
ajax-loader